il paese

Caratteristico paese di circa 1400 abitanti alle porte di Campobasso, Oratino dall’alto dei suoi 780 m. domina per lungo tratto la valle del fiume Biferno. Di origine antichissima, il primo documento conosciuto che ne riporta la presenza, è l’inventario del 1251 dei beni di valori presenti nelle chiese delle Diocesi di Venafro, Isernia, Boiano, Guardialfiera e Trivento redatto da Giovanni Capuano del Tesoro nel quale viene riportata la presenza della chiesa madre (Ecclesia Santae Mariae Castri Lorateni). Oratino è soprattutto arte. Un’arte che nei secoli si è espressa magnificamente nelle opere dei numerosi scalpellini, pittori, indoratori, scultori e vetriatari, che hanno lasciato segni del loro passaggio in tutto il Molise e nelle regioni limitrofe. E’ per questo che Oratino ancora oggi è testimonianza di un passato d’arte che si è ben conservato nel tempo. Ne sono prova tangibile i numerosi portali, i selciati in pietra, le Chiese di S. Maria Assunta e S. Maria di Loreto, la torre medioevale, il palazzo ducale, il centro storico, accuratamente restaurato e riportato all’originale fascino di borgo medievale.